"FINESTRELLA INDAGATRICE" - coriandolino e i suoi amici

Vai ai contenuti

Menu principale:

"FINESTRELLA INDAGATRICE"

 
 
 
 


Un giorno Finestrella si svegliò e si guardò allo specchio, scoprì che quel giorno le erano spuntate le finestre al posto degli occhi! Per l'emozione andò In cerca di un amico con cui condividere il suo sentimento. Quando andò fuori Vide un bambino che stava giocando da solo con la corda. Finestrella pensò Che era la persona adatta per condividere la sua emozione, allora decise di Unirsi a lui. Correndo verso di lui gli chiese:"Posso giocare con te? "
E lui rispose:"Si,certo stavo proprio cercando qualcuno per giocare!"
Finestrella curiosa chiese :"Come ti chiami ?"
Lui rispose :"Mi chiamo Portone!"
Anche lui le chiese :"Come ti chiami ?"
Finestrella rispose :"Mi chiamo Finestrella!"
Portone domandò curioso:"Perché ti chiami così?"
Finestrella rispose:"Non lo so di preciso, ma penso che sia perché ho delle finestre al posto degli occhi."
Portone continuò:"Anch'io ,ho un Portone al posto della bocca."
Finestrella guardò in alto vide un asino che volava ,lo disse a Portone che però non le credette,allora iniziarono ad indagare come mai Finestrella avesse visto un asino che volava. Finestrella e Portone andarono al parco giochi usando la corda come trappola per catturare l'asino,quando atterrava.
Finestrella esclamò:"se ci penso, forse sono state le mie finestre magiche!"
Portone disse:"E vero, potrebbero essere state loro!"
Portone sapeva come far tornare gli occhi a Finestrella, perché, visto che lui aveva un portone al posto della bocca conosceva la formula.
Portone decise di dirla a Finestrella:
" Finestrella è un segreto! La formula è:  BIDI DI BODI BUU!"
Poi le chiese :"Vuoi sapere anche quella per far ricomparire le tue finestre?"
Finestrella rispose di si.
Portone gliela disse:" LALI,LI LI LI,DI DILI."
Quindi Finestrella provò, ci riuscì e ringraziò molto Portone.
Da allora diventarono molto amici e vissero insieme tante altre awenture BELLISSIME.

Lavoro di coppia.

ALESSIA.M. E GABRIELLA


 
 
Ricerca Italiana
Torna ai contenuti | Torna al menu