"Il sacco scomparso" - coriandolino e i suoi amici

Vai ai contenuti

Menu principale:

"Il sacco scomparso"

Il Niguardino > Racconti
 
 


Mancavano 5 giorni a Natale, Coriandolino, con i suoi amici,  Fragolina e Ciliegino, stavano scrivendo la lettera a Babbo Natale.
Coriandolino desiderava che Babbo Natale portasse tanti giochi ai bambini poveri provenienti dall’ Asia, Fragolina preferiva un tenero orsacchiotto per Giulio, Ciliegino voleva per un bel bambino di nome Davide una bella macchina blu. Dopo aver finito di scrivere la letterina, i tre bambini si recarono alla posta e la spedirono a Babbo Natale, subito dopo andarono a dormire.
Babbo Natale il giorno dopo ricevette molte letterine tra le quali quella inviata dal gruppetto dei bambini che attendevano con ansia il grande evento, egli aveva già preparato la sua sacca con dentro tantissimi regali. Babbo Natale venne distratto da un rumore che aveva sentito fuori, cosi andò a vedere lasciando la sacca incustodita. Al ritorno Babbo Natale si accorse che la sua sacca era sparita.
Il mago azzurro che non sapendo del fatto successo, vide passare di corsa tre streghe tutte vestite di nero che trasportavano una grossa sacca e dato che egli era molto amico di Babbo Natale la riconobbe. Il mago azzurro corse subito da Babbo Natale e lo avvisò. Coriandolino era andato a fare una gita con i suoi amici da quelle parti e vide Babbo Natale e il mago azzurro molto agitati e ne chiese il motivo, il mago azzurro gli raccontò del fatto e così Coriandolino si toccò i capelli, fece una grande magia e la sacca apparse dal nulla con tutti i regali.
Babbo Natale felice di aver recuperato i regali invece di donarli il 25 dicembre gli distribuì subito. I bambini felici dell’ accaduto saltarono tutti in braccio a Babbo Natale urlando di gioia.



Testo di:
Angelo Cumia
Lorenzo Castello


 
 
 
Ricerca Italiana
Torna ai contenuti | Torna al menu